I 3 migliori cellulari che costano meno di 200 euro (2020)

Comprare un cellulare nuovo non è un impegno da tutti. Si tratta d’un acquisto che in certi casi è veramente difficile: molti modelli costano veramente troppo per le nostre tasche. Anche se stanno sui 300 euro? Proprio così. Veramente eccessivo, e che ci mette alla dura scelta: dobbiamo per forza prendere qualche prodotto d’una marca scadente? Oppure dobbiamo acquistare un cellulare che sia veramente, ma davvero il fondo del barile?

Niente di tutto questo, onestamente: ci sono alcuni marchi affidabili che hanno in vendita modelli di Smartphone a prezzi anche piuttosto ridotti. A volte, anche sotto i 200 euro! Ora non c’è veramente più nessuna scusa per evitare di comprare un cellulare nuovo. Vediamo di quali marchi e modelli stiamo parlando:

  • HMD Nokia 3.2

Con soli 109 euro, la Nokia offre un cellulare con un grande schermo da 6 pollici (con risoluzione 720×1520), un chipset Snapdragon 429 Quad-Core e 2Gb di RAM. La memoria interna ammonta a 16Gb, basata su eMMC.

Il punto positivo di questo cellulare è certamente lo schermo, con una densità di ppi (269) decente. La composizione rimane piuttosto debole, con un Quad Core a bassa frequenza che è comunque aggiornato per gli ultimi aspetti che offre il mondo del Mobile. Certo, il suo sistema operativo Android One gli conferisce l’ultima versione utile (Android Pie) e aggiornamenti garantiti per qualche anno, ma non aspettatevi di aprire pagine web al volo. La batteria da 4000mAh garantisce un’ottima durata nel tempo.

  • Motorola Moto G7 Power

Questo cellulare costa un po’ di più (180 euro) ma resta comunque sotto il raggio dei 200 euro. A dispetto del Nokia 3.2  è molto più potente, con un chipset Snapdragon 632, 4Gb di RAM e 64Gb di memoria interna basate su eMMC. Grazie alle prestazioni da Octa-Core, questo cellulare può fare più o meno di tutto – sempre rispettando che sia un uso modesto. Lo schermo da 6 pollici ha una risoluzione di 720×1570, con 279ppi di densità. Il sistema operativo è Android 9 (Pie), ma non si tratta della variante One – perciò su quest’aspetto gli aggiornamenti non sono sempre garantiti.

Tuttavia, si può tranquillamente dire che si tratta d’un solido prodotto. Grazie al prezzo contenuto, tutti gli aspetti che offre sono più che appetibili. Bisogna solo accettare che la fotocamera, seppur invitante e da 12Mpx, non è delle migliori. La batteria da 5000mAh è impressionante, senza dubbio: può essere ricaricata rapidamente con una alimentatore da 18W se necessario.

  • Samsung Galaxy A20e

Anche la Samsung produce dei Galaxy a basso prezzo! E in questo caso, l’A20e costa solo 145 euro. Ne vale la pena?

Questo cellulare viene con un chipset Exynos 7884, con 3Gb di RAM e 32Gb di memoria interna basata su eMMC. Diciamo immediatamente che il Chipset Octa-Core offerto in questo Smartphone è più potente dello Snapdragon 632, quindi qui si punta ancora di più sulla potenza totale del cellulare. Lo schermo però è da 5.8 pollici, un display TFT che non garantisce la massima lucentezza, pur avendo una risoluzione di 720×1560 a 296ppi di densità. Anche questo cellulare viene con Android 9 (Pie), ma si basa su One UI – ovvero la versione della Samsung. Anche in questo caso la velocità degli aggiornamenti non è granché, seppur vi è sempre la premessa di ottenerli al più presto.

La fotocamera è doppia, il che almeno ci può affidare qualche qualità decente di scatto. E’ anche disponibile una decente batteria da 3000mAh che può essere alimentata rapidamente con un alimentatore da 15W.

Un ultima menzione la diamo all’Huawei P Smart del 2019. Ancora un cellulare molto attuale, con un chipset modesto (Kirin 710 con 3Gb di RAM e 64Gb di memoria interna basata su eMMC) ma con uno schermo eccezionale, 6 pollici in alta risoluzione (1080×2340 a 415ppi) il che rende il suo prezzo di 143 euro molto accessibile a qualsiasi tipo d’utente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *