Le migliori app di fotoritocco per smartphone Android e iOS

Con tutte le foto che scattiamo con il nostro smartphone, è conveniente modificarle dal nostro pocket computer. Quindi abbiamo selezionato le migliori app di fotoritocco per iPhone e Android.

Sono tante le applicazioni su Google Play Store (Android) e App Store (iPhone e iPad) che consentono di modificare le foto scattate con il proprio smartphone. Regola la luminosità e il contrasto, muovi una bacchetta magica per cancellare un fastidioso passante o oggetto sullo sfondo e fai uno scatto perfetto da condividere su Instagram o da mostrare ai tuoi amici. Abbiamo selezionato per te il meglio delle app in grado di fare ciò

Google Foto: il fotoritocco più semplice

Non presentiamo più Google Foto utilizzato principalmente per memorizzare le tue immagini nel suo cloud per trovarli su più dispositivi con il tuo account Google. Tuttavia, dobbiamo menzionare le interessanti funzioni di modifica di questa applicazione.

Perfetto per i principianti sul campo, Google Foto offre un gran numero di strumenti facili da usare per aiutarti a iniziare. Consente di fare molte cose, ritaglia, regola luminosità, contrasto, sfocatura … Hai anche un bel catalogo di filtri da scoprire.

E gli algoritmi di Google sono molto efficienti, l’applicazione offre subito il ritocco automatico in modo da migliorare la tua immagine con un solo clic. Efficiente e veloce.

Google Snapseed: l’applicazione gratuita essenziale

Risalente al 2012 (già), l’app Snapseed è stata aggiornata molte volte, dopo essere stata integrata per lungo tempo in Google+ (RIP). Lo strumento è ora uno degli elementi essenziali per qualsiasi fotografo mobile che si rispetti, poiché offre molte opzioni molto facili da usare.

È ricco di impostazioni nitide, ma anche di ritocco automatico, consente di ritagliare gli scatti, capovolgerli, aggiungere effetti pennello su piccole aree di un’immagine e giocare con una serie di filtri.

Piccolo bonus sempre più interessante, visto che gli smartphone di fascia alta sono generalmente spesso compatibili con questo formato: la gestione del RAW (DNG) fa parte del gioco. E questo non è niente, soprattutto perché i parametri di modifica di un’istantanea possono essere salvati per essere applicati a un’altra immagine. Snapseed semplifica anche l’aggiunta di testo stilizzato alle foto. Per noi è una cotta.

Adobe Lightroom: il colosso

Non sorprende che il noto Adobe offre anche i suoi servizi mobili con Lightroom, ben noto sul PC da fotografi, dilettanti e professionisti allo stesso modo. Lo strumento gratuito consente di ritoccare le fotografie tramite parametri predefiniti o regolazioni molto più fini.

Rispetto a Snapseed, Lightroom consente in particolare una regolazione più fine del giro colorimetrico delle tue fotografie, permettendo ad esempio di copiare perfettamente lo stile Teal & Orange che era molto popolare nel 2019 su Instagram.

Il software è ovviamente rivolto agli utenti di smartphone premium, dal momento che Lightroom prende tutto il suo interesse quando viene utilizzato per modificare le foto in formato RAW. Inoltre, l’applicazione consente di sparare direttamente in RAW senza passare da un’altra applicazione, con una modalità professionale disponibile per giocare con molte impostazioni.

Nella suite Adobe puoi anche rivolgerti a Photoshop Express.

TouchRetouch: semplicità prima di tutto

Citeremo anche l’eccellente TouchRetouch per rimuovere facilmente gli elementi “indesiderati”  dalle tue foto (un passante sul tuo bel paesaggio, molliche stese sul tavolo dove si trova il tuo bel piatto…).

Come altri software, TouchRetouch utilizza l’intelligenza artificiale per riempire il vuoto in un’area che hai definito e quindi cancellare un elemento indesiderato. Il risultato a volte è azzardato, ma generalmente consente, dopo pochi tentativi, di ottenere una resa piuttosto naturale.

PicsArt: fotomontaggio, collage ed effetti

PicsArt si allontana un po’ dal tema stesso del fotoritocco e si avvicina invece a quello del layout, dei collage e degli effetti che possono animare lo scatto prima che venga condiviso sui social. Questa applicazione gratuita è facile da usare e consente di testare molti effetti, adesivi, filtri o cornici. È anche utile per rapidi fotomontaggi, se desideri aggiungere un’emoji o un altro elemento alla tua immagine.

Sarai in grado di organizzare le tue foto preferite con stile e creare così una splendida patchwork memoria su un tema specifico.

Prisma: fotoritocco artistico

Con Prisma puoi trasformare ogni tua foto in un’opera d’arte ispirata ai dipinti dei più grandi maestri. L’applicazione offre più di 300 filtri basati su dipinti di Munch, Picasso, Hokusai o Mondrian …

L’applicazione gestisce automaticamente l’elaborazione delle immagini e con un clic le tue foto diventano irriconoscibili e quasi degne di essere esposte in una galleria del Louvre.

Per applicare lo stesso tipo di effetti ai video, c’è anche l’app Artisto.

VSCO: vintage

Da parte sua, VSCO è un’applicazione di ritocco vintage di grande successo. Ti consente di applicare diversi filtri ispirati alle vecchie fotocamere professionali, ma anche di aggiungere effetti come il rumore dell’immagine per dare un aspetto cinematografico ai tuoi scatti.

VSCO è uno strumento pulito ed efficiente che consente un rendering di qualità. Puoi anche condividere le tue immagini all’interno dell’app con una community di fotografi. Effetto retrò garantito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *