Migliori alternative a Google Maps per Android

Che App utilizzate quando dovete raggiungere un certo preciso luogo? Nella maggior parte dei casi, molti di voi risponderanno Google Maps. E in fondo, perché dar poi così torto? E’ un programma efficace, rapido, ma non sempre ricchissimo di funzioni. Inoltre, la sua connessione con i famosi servizi Google non è nemmeno molto apprezzata. Per questo, si può anche decidere di trovare qualche alternativa. Ce ne sono di numerose, e molte sono anche conosciute.

In questa lista presenteremo non solo i servizi più famosi, ma anche quelli che stanno particolarmente emergendo per la loro efficienza.

Migliori alternative a Google Maps Android

MapFactor (). Uno degli immediati punti di forza di questo programma è l’uso del progetto OpenStreetMap. Questo significa che può scaricare mappe d’intere nazioni, e mantenerle in memoria completamente Offline. Queste mappe possono essere aggiornate quando si vuole e gratuitamente. Ha una discreta quantità di funzioni, anche se non sono tutte presenti (una parte bisogna attualmente pagarla). Comunque in generale un’ottima App.

Maps.Me (). Un programma che è ritenuto come il più vicino competitore per Google Maps. Come mai? Innanzitutto utilizza sempre il progetto OpenStreetMap, permettendo così di utilizzare mappe Offline. Permette anche di sfruttare le informazioni sul traffico, salvare le locazioni nei preferiti, ed è un programma anche piuttosto completo. E’ anche completamente gratuito, con qualche eccezione per le pubblicità integrate.

OsmAnd (). Se invece non volete proprio connettervi alla rete in alcun modo quando state utilizzando un GPS, come ai bei vecchi tempi, OsmAnd è il programma che fa proprio per voi. Il programma in sé non sfrutta in alcun modo la connessione in tempo reale, piuttosto chiede di scaricare prima una mappa regionale o nazionale, che poi verrà utilizzata principalmente offline. Nella sua forma gratuita, è piuttosto limitato, permettendo di scaricare solo alcune mappe. Inoltre non tutte le funzioni sono a disposizione gratuitamente.

Here WeGo Maps (). Sul campo professionale invece troviamo Here, con la sua fantastica App fatta appositamente per combattere direttamente Google. WeGo non è affatto male e molte delle sue funzioni sono simili a quelle di Google Maps, compresa la memorizzazione degli itinerari dei trasporti pubblici e la possibilità di salvare la posizione di vari luoghi d’interesse per poter raggiungerli in successivo. Un programma senza dubbio molto solido.

Scout GPS (). Conosciuto per buona parte con il suo vecchio nome di Telenav, Scout è un programma piuttosto differente alla media. E’ infatti un servizio più “personale” ovvero permette di comunicare direttamente con altre persone nel mentre si sfrutta l’App. Questo è utile se siamo sempre di fretta o ci piace effettuare più operazioni in una singola interfaccia, anche se nella sua versione completa questo programma ha anche un costo fisso annuale. Per il resto è solida, ha una mappa ben dettagliata, e si tratta d’un App con una lunga esperienza d’uso.

Sygic (). Un altro programma ben conosciuto, presenta la principale alternativa che sta nella fonte utilizzata per le mappe. Nel mentre molti programmi utilizzano fonti come OpenStreetMap o Telesystem, Sygic si basa principalmente sulle mappe fornite da TomTom. Come tutti gli altri, fornisce la possibilità di scaricare la mappa della zona Offline e ha qualche semplice funzione integrata all’interno. E’ attualmente piuttosto ricca d’accessori, ma bisogna comprarli tutti. Costosa visti i suoi 30 euro per la versione completa, ma alla fine non è nemmeno sotto abbonamento.

BackCountry Navigator (). Così come dice il nome del programma, BackCountry è dedicato espressivamente per chi vuole viaggiare fuori strada. Ideale battere tutte quelle strade di montagna o nei boschi, a piedi o con altri mezzi. E’ piuttosto costosa se si vuole sbloccarla del tutto (intorno ai 30 euro) ma del resto è davvero ben fatta. Permette anche di controllare e condividere i percorsi effettuati più spesso in quella zona, così da fare una passeggiata anche più sicura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *